giovedì 29 dicembre 2011

Cuddureddi che bontà!

Cuddureddi! Già a dirlo mi viene l'acquolina in bocca. Questi dolcetti di origine siciliana, ripieni di frutta secca, sono tipici dei natali della mia famiglia, o almeno, un tempo si preparavano per le feste. Erano molti anni che non li gustavamo più, per cui questo natale c'è venuta voglia di rispolverare il vecchio ricettario di famiglia e preparali di nuovo. La ricetta è abbastanza semplice.
Per la pasta
500gr farina
100gr zucchero
50gr burro
1 uovo
latte secondo necessità.
Come per la pasta fatta in casa, fate una fontana con la farina, mettete al centro burro, zucchero e uova ed impastate, unendo poco latte tanto quanto servirà a rendere il composto un pò morbido, ma non liquido. Dovrete ricavarne un panetto da cui taglierete delle fette che dovrete lavorare con la macchina per la pasta, così come fate con le lasagne, per ottenere delle stiscie belle larghe.
Per il ripieno:
700gr fichi secchi tritati
200gr noci sgusciate
50gr mandorle sgusciate
3/4 cucchiai di zucchero
cannela in polvere
un pizzico di pepe (facoltativo)
Marsala secco quanto ne assorbe, direi un bicchierino

Tritate tutta la frutta secca e mettetela in un tegame con lo zucchero, il marsala e le spezie. Fate cuocere pochi minuti, girando per non fare attaccare. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Una volta che il composto sarà freddo, riempite le strisce di pasta: mettete una striscia sul tavolo, ponete il composto al centro, fate un lungo salsicciotto ininterrotto. Avvolgete con la pasta il composto e chiudete bene all'estremità. Tagliate eventuale pasta in eccesso. Formate così tanti salsicciotti fino ad esaurire il ripieno. A questo punto con un coltello tagliate tanti rettangoli che disporrete su una placca da forno rivestita di carta forno. Infornare a 180° per  15/20 minuti.
Non saprei dire quanto questa ricetta sia proprio tipica o rispettosa della tradizione, a casa mia si sono sempre fatti così e nessuno si è mai lamentato. POtete variare aggiungendo arance candite o gocce di cioccolato all'impasto.




Con questa ricetta partecipiamo al contest di unapasticcionaincucina. Grazie per l'ospitalità!


martedì 27 dicembre 2011

segnaposti natalizi

Nonostante i preparativi per la cena della vigilia e il pranzone del Natale non possiamo perdere un'occasione per intrugliare e quindi ecco i biscottini per fare i segnaposti.
Ne erano moooooooolti di più ma nel caos di una giornata intensa come quella di Natale siamo riuscite a fare poche foto. Molti biscotti erano già sui piatti o nella pancia di qualche bimbo.  Le loro belle manine (unte) si Foto un pò sfocate,. tovaglie un pò macchiate ma viva la nostra più umana imperfezione! la mano di un bimbo che scorre su un tavolo alla ricerca di un tesoro non ha prezzo!
La nostra solita  pasta frolla, il nostro mmf, i nostri coloranti alimentari, un pò di fantasia e il gioco è fatto!


  c'era la nota musicale per chi ama la musica, i semi delle carte per i giocatori, c'erano tanti biscottini / pensierini ad hoc,  è stata una gioia farli ed è stata ancora più forta la gioia nel vedere   i sorrisi dei grandi e dei piccini!



eccola prima sfornata!









per chi si è fatto l'orto sul terrazzo!









per chi vorrebbe mangiare tutte le leccornìe ma ancora è "vittima" degli step dello svezzamento!






per chi ama i gioielli ed è sempre super fashion











per chi sta muovendo i suoi primi passi nel mondo



per i sognatori di casa















per chi ama la natura!

















 
per chi ha sempre la testa tra le nuvole









per chi cerca qualcosa da sgraffingare sul tavolino!









per chi prende la vita sempre alla leggera!





























BUON NATALE A TUTTI VOI!

venerdì 23 dicembre 2011

Piccoli alberelli per i nostri elfi!

Abbiamo trovato i nostri piccoli aiutanti di Babbo Natale!
Lì abbiamo trovati così affamati che si sono mangiati tutta la "pineta" natalizia!.

La scuola va in vacanza e per salutarci quale idea migliore di fare tanti piccoli alberelli di natale da mangiare in un sol boccone, per la gioia dei bimbi?!  I pochi sopravvissuti siamo riuscite a fotografarli!
Gi alberelli sono dei MINI CUP CAKE, la ricetta utilizzata è diversa da quella già postata qui:
180gr di zucchero
10gr di burro
180gr di farina
3 uova
1 bustina di lievito
vaniglia
latte quanto basta per rendere l'impasto non liquido, ma morbido.


Con lo sbattitore lavorate il burro con lo zucchero, aggiungete un uovo per volta e continuate a mescolare per amalgamare bene il composto. Quindi unite poco per volta la farina e il lievito setacciato, mescolando con un cucchiaio di legno.
Riempite i pirottini per non più della metà, altrimenti l'impasto potrebbe fuoriuscire. Io ho trovato dei mini pirottini davvero carini.
Decorate con la crema al burro fatta con un burro di ottima qualità (abbiamo utilizzato tale crema perchè ha una consistenza dura e non smonta). Il procedimento è utilizzare una quantità di burro a pomata e la stessa quantità di zuccero a velo, montare montare montare e poi sbizzarritevi! Potete scegliere di colorarla di verde, per fare dei simpatici alberelli, oppure del colore che preferire. Guarnite con codette, zuccherini, perline e fantasia. Ecco qua!

Si sta svegliando il mondo, vi salutiamo a qualche altra golosità da condividere con voi!


giovedì 22 dicembre 2011

Conto alla rovescia!

No, non ci siamo dimenticate del Blog, è che in questi giorni di preparativi e fermento il tempo sembra correrere ancora più veloce. I bambini scalpitano, le letterine son partite già da un pò, Babbo Natale sarà satto capace di esaudire i loro desideri? Le mamme intanto si danno da fare, quando possono, tra un impegno e l'altro, spesso di sera quando i cuccioli dormono. E anche la stanchezza comincia a farsi sentire... ma dove si noleggiano gli elfi di Babbo Natale?

domenica 18 dicembre 2011

Una casetta nel bianco del bosco

Questo progetto è forse il progetto del cuore di questo Natale, quello a cui più tenevamo e che ci avrebbe impegnate per più giorni. Lo sognavamo, lo bramavamo da tempo, realizzare una casetta dolce, un pò come quella di Hansel e Gretel, ma tutta dedicata al Natale. Così abbiamo studiato, esplorando la rete a caccia di idee, guardando video, leggendo ricette, fino a quando non l'abbiamo trovata, la "nostra casetta" o meglio quella che più somigliava alla nostra idea di casetta fatata. L'ha realizzata una bravissima blogger inglese in questo post, noi l'abbiamo amata e fatta nostra.
La ricetta che abbiamo seguito è la seguente
CASETTA DI GINGERBREAD
420gr farina
100gr zucchero
120gr burro morbido
160 ml miele (o melassa)
1 uovo
mezza bustina di lievito
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di zenzero
1 cucchiaino di cannella
1 puntina di noce moscata

Setacciate la farina in una ciotola grande, unire le spezie, il lievito e il sale. In un'altra ciotola lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Unitevi il miele (a temperatura ambiente o meglio se leggermente scaldato) e mescolate bene. Prendete un pò di farina e unitela al composto di uova-burro e miele. Mescolate e unite la farina. A questo punto, quando il composto comincerà a diventare più sodo potete rovesciare il tutto su un piano di lavoro e impastare con le mani. Aggiungete tutta la farina restante e formate un panetto tipo quello della pasta frolla, che va fatto riposare in frigo per 24h.
 Preriscaldate il forno a 180°.  Quindi tirate fuori il panetto, stendete la pasta col mattarello lasciando uno spessore un pò alto. Ritagliate la vostra casetta seguendo, come abbiamo fatto noi, questo tutorial, oppure più semplicemente armatevi di carta, matita e righello e dopo aver disegnato la vostra casetta su un foglio, usatelo come guida per ritagliare a misura la pasta. L'importante è che cerchiate di essere il più precise possibili.
Cuocete in forno caldo per 15/20 minuti, fino a quando la pasta comincerà a scurire un pò.
Ora lasciamo raffreddare il tutto e dedichiamoci a realizzare la GHIACCIA REALE con
300gr di zucchero a velo
1 albume
1 cucchiaino di limone
Montate a neve ben ferma l’albume, unite delicatamente lo zucchero a velo setacciato e il cucchiaino di limone Mescolate il tutto fino ad ottenere un composto ben amalgamato. La ghiaccia servirà da collante per tenere insieme tutte le parti della nostra casetta.
Possiamo assemblare: per prima cosa rifilate un pò i bordi dei vari pezzi, cercate di eliminare eventuali imperfezioni e di rendere i lati abbastanza dritti. Poi prendete il frontale della casetta e il primo laterale, inzuppate letteralmente i bordi che dovranno venire a contatto nella ghiaccia e fateli aderire tra loro. Teneteli così per un pò fino a quando la ghiaccia comincerà a "tirare" come fosse colla e stucco. Per aiutarvi potete anche servirvi di un bicchiere come sostegno a cui appoggiare le mura della casetta. Lasciate riposare una mezz'ora poi procedete ad attaccare le altre due pareti. Terminata questa operazione vi consigliamo di lasciar asciugare per tutta la notte prima di montare il tetto. Per il tetto valgono le stesse regole. Preparate un pò di ghiaccia, disponetela su tutti i punti di congiunzione e attaccate il primo lato del tetto. Tenetelo per un pò in pressione con le vostre mani, poi vi consigliamo di mettere la casetta sottosopra in modo che il peso della struttuta gravi sul tetto facendolo aderire meglio. Lasciate così una mezz'ora, poi rigirate la casetta, spalmate la glassa nei punti di giunzione e attaccate l'ultimo parte del tetto, quindi capovolgete e fate asciugare.
Mentre la casetta asciuga e solidifica potete preparare le decorazioni. Vi servirà del Mashmallow colorato che dovrete preparare con qualche giorno di anticipo. La ricetta e il procedimento li trovate in questo post.
Ora che anche voi avete i vostri panetti colorati procediamo.
Stendete il MM rosa e ritagliate due finestre rettangolari e una porta. Metteteli da parte.
Per il tetto abbiamo pensato di fare, come nel progetto iniziale cui ci siamo ispirate, tanti bottoni colorati, per cui, stendete il MM colorato e con l'aiuto di un piccolo coppapasta ritagliate tanti cerchietti. Con uno stampino un pò più piccolo sagomate la forma di un altro cerchio nel cerchieto di pasta appena fatto, come vedete nella foto e con uno stecchino fate quattro buchetti, come quelli di un bottone.


Una volta che avrete tutte le vostre decorazioni non vi resta che divertirvi ad attaccarle. Come "colla" noi abbiamo usato una glassa veloce veloce, fatta con 300 gr circa di zucchero a velo e 1 cucchiaio di acqua bollente. Mi raccomando la glassa deve essere bella soda, per cui se così non fosse aggiungete altro zucchero fino ad ottenere una giusta consistenza.





Aggiungete tanti dettagli per renderla ancora più bella



Ed ecco qua la casetta finita, deliziosa, proprio come l'avevamo sognata!!! Chissà se piacerà anche a Babbo Natale?!








     Con la nostra casetta partecipiamo al contest di zuccherofarina.blogspot

giovedì 15 dicembre 2011

Navighiamo a vista!

Ok, ce la possiamo fare. Sono un pò di giorni che ci frullano in testa mille idee che non trovano modo di concretizzarsi. Puntiamo sul week end per riuscire a fare tutto. Nel frattempo, per non stare con le mani in "pasta", ci siamo lasciate ispirare dal web. Navigando tra le pagine dei blog abbiamo scoperto tante cose belle: blog simpatici, ricette strepitose, foto bellissime e tanti tanti contest a cui partecipare.
Noi siamo "appena nate", abbiamo poco più di un mese di vita!, ma contiamo di diventare brave e sopratutto di divertirci. Intanto vi segnaliamo questi biscotti visti su thedecoratedcookieblog. L'autrice di questo blog è  davvero brava, tanto nella realizzazione quanto nella presentazione. Magari potremmo mettere anche questi cookies nell'elenco dei dolcetti da preparare....



martedì 13 dicembre 2011

Verde come un albero, dolce come lo zucchero!!!

Sì, sì, manca poco alle feste e l'euforia ci trascina come foglie nel vento. Dolcetti da fare, regali da realizzare, bambini da soddisfare, neanche fossimo folletti di Babbo Natale. E poi c'è la vita "vera", quella fatta di orari di lavoro, scadenze, commissioni da fare, bambini da crescere, lavatrici, mariti, pranzi, cene... uff!!
Così ci riduciamo ad intrugliare di nascosto o in orari improponibili, attente quasi a non farci beccare... come cospiratrici segrete alle prese con zucchero e farina. L'ultima creazione è in tema natalizio, non potrebbe essere diversamente...
Ci piaceva l'idea dell'alberello di natale riproposto in questa variante: CUP CAKE con CREMA AL BURRO.

Per i CUPCAKE:
125 gr zucchero, 125 gr farina, 125 gr burro, 1 bustina vanillina ( o 2 cucchiai vaniglia), 2 uova, 1 cucchiaino di lievito, 1 pizzico di sale, scorza grattuggiata di limone, per ultimo 3 cucchiai di latte.
Lavorate insieme il burro con lo zucchero fino a che non saranno ben spumosi, poi aggiungete il sale, la vanillina e la scorza di limone. Lavorate ancora un pò con le fruste. Poi unite le uova ad una ad una e continuate a lavorare per amalgamarle bene. Da ultimo aggiungete la farina e il lievito setacciati e mescolate con un cucchiaio di legno per non smontare il composto. Mettete l’impasto ottenuto nei pirottini stando attenti a non superare la metà in volume. Cuocendo infatti, il cupcake non deve debordare, ma arrivare al massimo a filo dei pirottini. Infornate i cupcake in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti, fino a che saranno leggermente dorati in superficie.
Per la  CREMA AL BURRO, 250 burro di ottima qualità e 250 zucchero a velo, mescolati e lavorati insieme finchè non otterrete una crema morbida. Unite del colorante alimentare verde e mescolate ancora un pò.
Pronte ad assemblare. Mettete la crema nella sach a poche con una bocchetta un pò grande, dovrete fare tanti ciuffetti, un pò in un senso, un pò nell'altro, proprio come un alberello. Se non riuscite fate così, prendete il cupcake, con un pò di crema al burro attacacte una caramella Marshmallow sul cupcake e poi ricopritela di ciuffettini, insomma utilizzatela un pò come "anima" del vostro lavoro... e che anima dolce!!!!! Ricoprite con della granella dizucchero colorata. Buon divertimento!!!




Con questo post natalizio partecipiamo al contest organizzato da lascimmiacruda.    Grazie per l'ospitalità!    

lunedì 12 dicembre 2011

MarshMallow Fondant passo passo!

L'avevamo promesso e sbandierato più volte nel nostro blog.. ed ecco finalmente la ricetta del mitico MarshMallow Fondant passo passo. Cos'è e a cosa serve inannzitutto. Il MMF è una "pasta di zucchero" realizzata mescolando insieme le note caramelle MarshMallow di origini americane e lo zucchero a velo. Dalla loro lavorazione si ottengono dei panetti che si possono colorate in vario modo e utilizzare per ricoprire torte e creare decorazioni di vario tipo. Per realizzare questa ricetta vi occorrerà:
1 busta di caramelle Marshmallow, bianche o colorate, ma meglio bianche (le trovate in molti discount)
2/3 confezioni di zucchero a velo. Piu' o meno le quantita' sono di 330 grammi di zucchero a velo per 150 grammi di caramelle. Con la pratica sarete in grado di regolarvi anche ad occhio.


1-Mettete le caramelle in un contenitore adatto al microonde e aaggiungete un paio di cucchiai d'acqua.








2- Fate andare per 30 secondi a 750 W, quindi tirate fuori e date una prima girata per amalgamare bene. Le caramelle inizieranno a fondere. Procedete pochi secondo alla volta in modo da evitare che il MarshMallow si cristalizzi troppo.





3- Rimettete ancora 30 secondi  nel microonde, quindi girate di nuovo. Quando le caramelle avranno perso la loro forma e saranno un unico impasto sciolto, il Marshmallow è pronto. A questo punto unite una parte dello zucchero a velo e girate per inglobarlo nelle caramelle.





4- Su un tavolo da lavoro disponete un pò di zucchero a velo. Quando lavorate il MMF è importante che questo non entri in contatto con il tavolo o con le vostre mani perchè si "appiccica", sopratutto in questa fase iniziale di lavoro, poi diventerà solido e un pò meno appiccicoso.





 5- Rovesciate il composto sullo zucchero, inzuccheratevi anche le mani e cominciate a lavorarlo come se fosse della frolla per intenderci. Partite dai lati ad impastare e poi via via cercate di formare una palla. Se si appiccica troppo è necessario aggiungere altro zucchero. Regolatevi ad occhio ed in base alla consistenza che sentite sotto le mani.
                                                
6- Il fondente sara' pronto quando l'impasto non si appiccica piu' alle mani rimanendo pero' ancora morbido. Per capire quando fermarsi ci vuole un po' d'esperienza, ma noi vi consigliamo di non aggiungere altro zucchero a velo nel momento in cui l'impasto inizia ad essere bello uniforme e a non attaccarsi.




7- A questo punto il MMF è pronto, potete decidere di colorarlo subito o lasciarlo bianco, secondo necessità. Avvolgete il MMF nella pellicola e lasciatelo riposare in credenza (assolutamente NO in frigo) per almeno 24h. Il panetto indurirà e la pasta sarà pronta.


Qualche cosiglio: se decidete di colorare il MMF ricordate che il colore sarà più scuro trascorse le 24h, per cui non preoccupatevi se all'inizio il colore vi sembra un pò pallido. Comunque potete sempre ricolorarlo in seguito. Potete anche sostituire una parte dell'acqua aggiunta nella fase iniziale con del colorante liquido, in questo modo il fondente sara' tutto dello stesso colore uniforme.
Prima di utilizare un panetto pronto passatelo qualche secondo al microonde in modo da ammorbidirlo un pò e renderlo più malleabile. Ricordatevi sempre di stendere dello zucchero a velo sul tavolo di lavoro per evitare che l'impasto si appiccichi.
E se non avete il microonde? Il procedimento è lo stesso, ma le caramelle si sciolgono a bagnomaria.
A questo punto non vi resta che intrugliare e divertirvi lasciando sfogare la vostra creatività.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...